Code e serpentine a cura di Antonio Rinaldin

Un piccolo consiglio, sempre utile e non solo per chi ha da poco iniziato a pescare a mosca, è quello di preparare al meglio la propria attrezzatura prima di iniziare a pescare.

 

coda-e-seprentine-3.jpg

Solitamente, dopo aver innestato con cura e ben allineate le sezioni della canna, si fissa in  modo sicuro il mulinello e si fa passare la coda nelle serpentine. Facendo quest’ultima operazione, soprattutto se assaliti dall’impazienza di iniziare a pescare, a tutti sarà capitato almeno una volta che la coda sia sfuggita dalla presa delle dita, sfilandosi rapidamente al contrario e costringendoci così a dover ripetere l’operazione da capo.

 coda-e-seprentine-2.jpg

Doppiando la coda per alcuni centimetri all’estremità, potremo infilare le serpentine evitando questo antipatico inconveniente.

coda-e-seprentine-1.jpg 

Questo banale e semplicissimo accorgimento sarà sufficiente a fermare la coda nella serpentina nel caso appunto che ci sfugga dalle mani.

Antonio Rinaldin