Cotton hen

Imitazione di emergente realizzata interamente con materiali naturali. Generosa nelle dimensioni, sull’acqua assume un aspetto sufficientemente evanescente. Buon assetto in corrente e ottima galleggiabilità. Veloce da asciugare e ben resistente anche alla cattura di più pesci. Nel colore qui presentato è di grande efficacia sui temoli ad inizio stagione, ma è  realizzabile anche in colorazione rusty  più idonea per i mesi estivi. E’ sufficiente sostituire l’hackle di germano naturale con una tinta senape; il dubbing in pelo di lepre grigio con uno naturale; l’hackle di gallo dun con una di gallo fournace e l’hackle di gallina grigia con una beige; il tutto con filo di montaggio marrone.   

LA SCHEDA

Amo: TMC100 size 16 - 14 (TMC = Tiemco)

Filo di montaggio: grigio

Coda: germano naturale

Corpo: dubbing in pelo di lepre grigio palmerato con hackle di gallo dun 

Ali: hackle di gallina grigia

IL MONTAGGIO

1)  Prendiamo una piuma di germano naturale.

cottonhen1.jpg

2)    Eliminiamo la punta, lasciando solo tre o quattro fibre per lato.

cottonhen2.jpg

3) Fissiamo le piuma di germano a creare la coda. La lunghezza dovrà essere circa pari a quella dell’amo.

cottonhen3.jpg

4)     Prepariamo una hackle di gallina grigia.

cottonhen4.jpg

5)  Dopo esserci posizionati con il filo di montaggio in prossimità dell’occhiello dell’amo,

fissiamo l’hackle di gallina dalla punta.

cottonhen5.jpg

6)     Avvolgiamo l’hackle a ridosso dell’occhiello.

cottonhen6.jpg

7)     Riportiamoci con il filo di montaggio dietro l’hackle e fissiamo un’hackle di gallo dun.

cottonhen7.jpg

8)     Posizioniamo sul filo di montaggio un leggerissimo dubbing di pelo di lepre grigio.

cottonhen8.jpg

9)     Creiamo il corpo con il dubbing, ultimando in prossimità della coda.

cottonhen9.jpg

10)  Con l’hackle di gallo palmeriamo tutto il corpo fino alla coda.

cottonhen10.jpg

11)  Fissiamo l’hackle di gallo riportandoci a spire larghe con il filo di montaggio in prossimità

dell’occhiello dell’amo.

cottonhen11.jpg

12)  Con le dita portiamo indietro e contemporaneamente verso l’alto le fibre dell’hackle di gallina

precedentemente montata, fissandole con alcuni giri di filo di montaggio per posizionarle correttamente.

cottonhen12.jpg

13)  Formiamo la testina, e terminiamo con il nodo di chiusura.

cottonhen13.jpg

14)  Con le forbici tagliamo la parte inferiore dell’hackle di gallo, cercando di lasciarle di  lunghezza pari all’apertura dell’amo.

cottonhen14.jpg

15)  Concludiamo con una goccia di colla sulla testina.

cottonhen15.jpg

16)  La Cotton Hen - gray è ultimata.

Antonio Rinaldin

cottonhen16.jpg