original V 99

La ORIGINAL V.99 nacque un sabato di inizio Marzo 1999, guarda caso alla vigilia dell’apertura della pesca in Valtellina; era tutto il pomeriggio che giocherellavo al morsetto e dopo alcuni tentativi infruttuosi mi ritrovai fra le mani un artificiale che mi piacque subito: la chiamai ORIGINAL V.99. Come è un po’ caratteristica di tutti i miei artificiali, anche questo è di facile e veloce realizzazione, è dotato di buona galleggiabilità e già sufficientemente robusto. Il giorno dopo ci ritrovammo tutti insieme appassionatamente lungo le rive dell’Adda e stranamente ci fermammo a pescare nel tratto only fly a San Pietro in Berbenno, località poco frequentata negli ultimi anni dal gruppone del Fly Angling Club di Milano. Prima di iniziare le ostilità osservammo dal ponte con attenzione il fondale e con agitazione crescente scorgemmo numerosi temoli ed alcune trote, per la verità di taglia piuttosto ridotta, già in evidente attività: numerosi pesci infatti ninfavano con vistosi spostamenti laterali nelle lente correnti e ogni tanto si scorgevano anche alcune bollate. Alcuni di noi iniziarono a sbranare il primo panino della giornata e poi…….di corsa tutti alle  macchine a cambiarsi e montare la canna.  Dopo pochi minuti eravamo tutti schierati in fila indiana lungo una lunga lama a monte del ponte di circa 200 metri. Se bene ricordo c’erano Giò, Xamamina, Roberto Gozzo, Chiodino, Gommino, Fabrizio, Luca, il Presidente Fausto Longhi e il "segretario" Marietto, insomma, vi era la nomenclatura del Club al completo. Il giorno dell’apertura di solito i pesci si mostrano meno selettivi, ma quella mattina lo erano, eccome se lo erano! Ogni tanto saliva qualche temolo su una Peacock Pupa, ogni tanto preferivano una 05, ma non era certo la “mattanza” che tutti si aspettavano; i rifiuti dei temoli all’ultimo istante erano molto numerosi in modo preoccupante e andò così per almeno un’ora. Poi decisi di giocarmi la carta del nuovo artificiale costruito il pomeriggio precedente: appunto la ORIGINAL V.99. Fu un piccolo trionfo, con un pesce già allamato alla prima posa. Per circa 15/20 minuti non dissi nulla anche se avvertivo sguardi curioso/interrogativi nei miei confronti. Poi iniziò la marcia “degli zombi” e pescammo per altri 10 minuti tutti “vicini vicini”. Finalmente il Presidente mi chiese che mosca stavo usando, infine gliela mostrai e mi offrii di dargliene una, ma lui garbatamente la rifiutò dicendomi che aveva qualcosa di simile. Il "segretario" Marietto, più pragmatico, me ne chiese una e io fui ben felice di dargliela: lanciò ed iniziò a catturare temoli .... sotto i piedi del suo "capo".... scatenando "simpatiche" prese in giro da parte di tutti del "povero" Fausto......vittima di turno. Come era già capitato con la ORIGINAL PEACOCK PUPA, in occasione di quell’apertura nacque un nuovo artificiale che, in seguito e tuttora, ci sta regalando grandi soddisfazioni: la ORIGINAL V.99.

dressing e sequenze di montaggio:

Filo di montaggio: xxf ultrafine della G.Benecchi o similare nei colori caki o marrone

Amo: Tmc 2488 della Tiemco o similare (grub con occhiello dritto) dal nr. 18 al nr. 10

Corpo: 3-4 fibre scure ed 1 chiara di criniera di alce

Torace: in dubbing di cul de canard di colore grigio scuro o caki

Ali: ciuffo di fibre di cul de canard di colore grigio o caki e fibre di piuma di pernice poste ai lati

v99.jpg

1)      con il filo di montaggio fisso 3 fibre scure ed 1 chiara di criniera di alce

v99a.jpg

2)      le giro intorno all’amo formando un corpo segmentato chiaro/scuro

v99b.jpg

3)      con il dubbing di cul de canard di colore caki o grigio scuro realizzo il torace

v99c.jpg

4)      strappo da una piuma di cul de canard un ciuffo ricco di fibre e le

posiziono in prossimità dell’occhiello dell’amo

v99d.jpg

5)      sagomo il ciuffo accorciando le fibre di cdc con le dita e le ribalto all’indietro

v99e.jpg

6)      prendo una piuma di pernice, apro le fibre, taglio la punta e la posiziono ai

lati del ciuffo di cul de canard

v99f.jpg

7)     eseguo il nodo di chiusura e fisso il tutto con una goccia di collante sulla testa.

L'artificiale è finito.

v99g.jpg

Marco Feliciani